fare i crauti a casa

Come fare i crauti a casa

Ormai è risaputo, numerose volte i nutrizionisti hanno dato conferma di quanto certi alimenti ci aiutino ad avere una vita più sana. Ci sono  super alimenti ” che possiedono molte proprietà medicinali e sono utilizzati come rimedi per secoli in alcune parti del mondo. I crauti sono tra questi, il cavolo – verza è davvero sano. si possono fare i crauti a casa,  con pochi semplici passi. Anche in piccole quantità e senza pentola di fermentazione.

Come fare i crauti a casa

Prima di iniziare occorre munirsi di vasetti di vetro con la chiusura ermetica sterilizzati a sufficienza, una grande ciotola, sale marino e cavolo.

Ingredienti

Cavolo bianco (quantità a scelta)
Sale marino,15 – 20 gr  (per ogni chilogrammo di cavolo pulito) .

La preparazione

Tagliare il  cavolo al centro con un coltello affilato, eliminando le foglie esterne e il gambo duro. Dopo che i cavoli sono stati puliti  e sono restate le parti da utilizzare per la produzione di crauti, viene pesata la quantità di cavolo per calcolare la quantità esatta di sale necessaria per la preparazione.

Nella seconda fase, il cavolo viene tagliato in sottili strisce sottili usando una semplice mandolina,  o un’affettatrice.  Mettete le strisce sottili di cavolo in una ciotola e mescolate bene  con la quantità di sale pesata.

Ci vorranno circa 30 minuti per impastare il cavolo con il sale, tanto da farlo diventare morbido con il  liquido che fuoriesce dalla verdura.  Durante questa fase,  il cavolo cambia colore e diventa leggermente più scuro. Non gettate via il liquido di cavolo  è importante per la preparazione dei crauti.

A questo punto il cavolo ben impastato verrà messo nei contenitori di vetro sterilizzati, riempiti schiacciando la verza e aggiungendo, il succo di cavolo fino all’orlo.

Se il liquido fosse insufficiente alla copertura della verza si può realizzare una salamoia sciogliendo in un litro di acqua 20 grammi di sale, portata a bollore e lasciata poi a raffreddare. 

Porre della pellicola trasparente sopra l’apertura con il coperchio leggermente avvitato.Bisogna lasciare maturare i crauti per circa 3 giorni a temperatura ambiente. Potrebbe accadere che a causa del processo di fermentazione, il liquido fuoriesca dai contenitori di vetro, meglio posizionarli un vassoio antigoccia. 

Se non c’è più succo, il coperchio può essere avvitato saldamente. Coprire i barattoli con un canovaccio perché non prendano luce.


Dopo circa 4 settimane, il composto sarà fermentato in modo tale che i crauti abbiano il loro gusto noto. Durante il periodo di maturazione di 4 settimane, è importante esaminare regolarmente i bicchieri di cavolo. Non ci devono essere muffe, nel qual caso dovranno essere asportate.

Spezie da utilizzare per fare i crauti a casa


A seconda del proprio gusto, si possono anche aggiungere spezie (come cumino, alloro o bacche di ginepro) alla verza insieme al sale. In alternativa, è possibile aggiungere le spezie solo quando la verza è pronta dopo la fermentazione.

Tempi di conservazione

L’odore dei crauti deve essere pungente ma non troppo forte o mai maleodorante e non devono essere viscidi al tatto.

Si possono utilizzare sia crudi che cotti ad esempio saltati in padella, o essere sciacquati sotto l’acqua per togliere la salamoia e abbinarli con  wùrstel, salsicce o nella preparazione di sandwich per una cucina vegetariana.

Si conservano in frigo per un paio di settimane, ma sempre coperti dalla salamoia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *