come non lasciarsi influenzare

Come non lasciarsi influenzare: lezioni dal passato

Le ferite del passato sono forse quelle che ci impediscono di vivere pienamente nel presente e di essere veramente felici. Ma come non lasciarsi influenzare e imparare a voltare la pagina?!

La vita è fatta da cicli di alti e bassi. A volte ci sembra di vivere come su  una montagna russa che, senza logica, ci conduce alla cima e, un giorno dopo, al più basso. Un dato è certo non possiamo scegliere come ci trattano gli altri. Nelle interazioni sociali, inevitabilmente appaiono conflitti e ferite. Tuttavia, è nelle nostre mani la scelta di non lasciare che le ferite del passato ci influenzino.

Superare un trauma radicato è in effetti, l’unico percorso in questa vita, che dobbiamo individuare ed è in noi stessi che troveremo le soluzioni. Dobbiamo imparare a liberare il passato e alleviare il nostro fardello emotivo. Arriva un momento in cui si deve chiudere per sempre con  le ferite del passato e di essere felici.

Come non lasciarsi influenzare: conoscere se stessi

Prendere dei farmaci se non conosciamo la malattia inutile e dannoso. In modo simile dobbiamo essere consapevoli delle cose che ci rendono infelici. Occorre identificare le ferite passate che impediscono di andare avanti serenamente.

Per farlo, dobbiamo essere coraggiosi e affrontare le nostre paure, i nostri traumi e le nostre debolezze.

Dobbiamo conoscere il nostro dolore. Guardalo in faccia per non sovradimensionarlo. Accettare il fatto che non c’è niente che si possa fare per tornare indietro nel tempo e voltare pagina. Avere una visione critica e oggettiva di noi stessi ci aiuterà nella realtà di tutti i giorni.

Nella nostra memoria, il dolore tende ad aumentare nel tempo. 

Come non lasciarsi influenzare: l’esperienza 

Per quanto possa apparire ironico o offensivo, sono proprio le ferite del passato che possono aiutare ad andare avanti. Non nasciamo con il libretto di istruzioni. Alcune situazioni dolorose possono renderci più forti e più coraggiosi.

L‘esperienza ci modella come persone, modella la nostra personalità. Questo ci permette di sapere cosa vogliamo e cosa non vogliamo. In questo modo, passo dopo passo, c’è una lezione in ogni viaggio che possiamo imparare dalla vita.

La routine stessa diventa una palestra piena di fatica, sudore e forza di fronte alle difficoltà.

Come non lasciarsi influenzare: sviluppare l’intelligenza emotiva

Perché siamo in grado di piangere di tanto in tanto a causa della stessa ferita del passato? La chiave è che dobbiamo sviluppare la nostra intelligenza emotiva. Imparare a vedere le cose da una prospettiva e, soprattutto, imparare a perdonare.
Il risentimento è un cadavere difficile da seppellire.
Vivere con la sensazione che qualcuno ci deve qualcosa non fa che peggiorare le cose. Non perdonare impedisce di essere liberi dal passato.

Con l’intelligenza emotiva, scopriamo come gestire le emozioni, impariamo a superare gli ostacoli nei nostri pensieri e sentimenti. I mostri interiori si nutrono di noi solo se gli diamo qualcosa di cui nutrirsi. 

 La resilienza

La resilienza è definita come la capacità delle persone di superare situazioni traumatiche o avverse. A livello individuale, affrontare un inciampo del passato è una grande sfida.

La lotta interiore contro il dolore è un esercizio di intelligenza, onestà, di auto-miglioramento e rassegnazione di ciò che non possiamo cambiare. Tuttavia, per andare avanti, dobbiamo smettere di compatirci, rendere le cose meno importanti e imparare a seguire il nostro cammino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *