frappe o chiacchiere

Frappe o chiacchiere i dolci della festa più pazza dell’anno

Saturnali erano un ciclo di festività della religione romana, dedicate alla mitica età dell’oro e all’insediamento nel tempio del dio Saturno. E’ a questo periodo che si fa risalire la storia delle frappe o chiacchiere i dolci di una festa all’insegna del travestimento e degli scherzi: il Carnevale.

Erano giornate un po’ folli dell’antica Roma, dove i canoni sociali venivano ribaltati, e dove uno dei simboli d’eccesso erano le frictilia,  dolci che venivano fritti nel grasso di maiale, e poi  distribuiti tra la gente nelle le strade della città.

Le frappe o chiacchiere hanno un’impasto fatto di: farinazuccheroburro uova.  Il nome delle chiacchiere di Carnevale è diverso varia da regione a regione, a volte anche da città a città: in Liguria le chiamano ‘bugie’, i ‘cenci’ in Toscana, per Roma sono le ‘frappe’, e ‘cròstoli’ in Friuli. Ma per tutti sono i dolci tipici della festa più pazza dell’anno.

Sia che vi piacciano sottili o un po’ più corpose, le frappe o chiacchiere di Carnevale devono avere le bolle, un segno che sta a indicare che la sfoglia è stata tirata a dovere e la frittura fatta ad arte.

Poi ci sono le varianti che dipendono dalle usanze del luogo, e anche se in passato le frappe o chiacchiere venivano fritte nello strutto, oggi  nella maggior parte dei casi, viene sostituito dall’olio di semi. Per quanti sono più attenti alla linea, la frittura sostituita da una cottura al forno per un dolce più leggero. Certo il risultato, non sarà mai lo stesso.

Frappe o chiacchiere ingredienti

Per un vassoio di frappe o chiacchiere la ricetta prevede:

200 gr. di farina tipo 00,
due uova intere,
olio di semi di girasole 1/2 cucchiaio
lievito in polvere per dolci ( la punta di un cucchiaino),
due cucchiai di zucchero bianco,
olio di semi di girasole,
un pizzico di sale,
zucchero a velo q.b.

Frappe o chiacchiere preparazione

Fate una fontana con la farina e mettete al centro le uova, il sale, l’olio e il burro fuso e mescolate con la forchetta partendo sempre dal centro. Impastate tutti gli ingredienti fino a ottenere  un impasto morbido, sodo e liscio. Formate un panetto e copritelo con un canovaccio  pulito e fate riposare per 30 minuti circa  a temperatura ambiente.

Separate l’impasto in più parti che stenderete con un matterello, fino a farne una sfoglia sottilissima. E’ possibile utilizzare la macchina per la pasta, passando l’impasto più volte.

Una volte realizzate una sfoglia liscia, sottile adagiatela su un piano da lavoro infarinato e create delle strisce larghe e lunghe 8 cm , che inciderete al centro e, con una rotella dentata, ritagliate tante striscioline.

In una padella con abbondante olio di semi caldo, ma non bollente, friggete una o due frappe per volta, da entrambi i lati. Toglietele dall’olio con una schiumarola quando appariranno dorate, utilizzate della carta assorbente e adagiatele su di un piatto e fatele raffreddare. Quando saranno asciutte e fredde cospargetele con abbondante zucchero a velo e servite subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *